Gallipoli calcio

La società calcistica Associazione Sportiva Dilettantistica Gallipoli Football 1909, nota come Gallipoli, è una squadra ben nota nel mondo del calcio. Il nome deriva dal fatto che nel lontano 1909 la società Sporting Club Lecce, chiese di disputare un incontro amichevole a Gallipoli contro giovani gallipolini, i quali all’epoca vinsero la partita. Bisogna attendere però fino al 1920, per la nascita di una società sportiva vera e propria.

Dal 1978 la Gallipoli Football 1909 cominciò a debuttare in serie C , nello stadio Antonio Bianco, da subito sostenuta da cori da stadio e inni dei tifosi, nei pressi dell’incantevole località di Lido San Giovanni.

La costa a Gallipoli

Dopo varie traversie, dal 1998 la società giallorossa non partecipò più al campionato in seguito al rifiuto di scendere in campo in tre partite, e dovette ricominciare dalla Prima Categoria. A partire dal 1999, in soli due anni la squadra del Gallipoli raggiunse il Campionato di Eccellenza, restando sempre fra i primi posti in classifica, con le trasferte della squadra sempre seguite da numerosi tifosi con cori e striscioni.
Nella stagione 2008-2009 risultò prima nel girone B di Lega Pro Prima Divisione, ed ebbe la promozione in serie B celebrando l’evento con inni e cori per la encomiabile società.

Nel 2009-2010, dunque, sotto il nome di Gallipoli Calcio, la squadra disputò il suo primo campionato di Serie B, sempre sostenuta da tifosi che incoraggiavano la propria squadra con cori di incitamento, seguendola in tutta Italia. Ma la corsa verso le postazioni di vertice della classifica del campionato dopo varie vittorie si arrestò, forse a causa di un calo atletico, facendo della squadra la ventunesima in classifica, e obbligandola a retrocedere di nuovo in Lega Pro Prima Divisione.

Il Gallipoli Calcio non si iscrisse al campionato e successivamente ne venne decretato il fallimento. Nacque l’ASD Gallipoli Football 1909 che ripartì dal campionato di Promozione, e attualmente la squadra gioca nel girone B di Promozione Pugliese.

La classica maglietta gialla a strisce rosse, come quella del Lecce calcio, viene indossata durante le partite giocate “in casa”, mentre in trasferta i calciatori indossano un completino bianco, ma il Gallipoli pare un calcio che non ha bandiere, a differenza di altre squadre che mostrano tifosi più esagitati e calciatori più violenti
Nell’attuale campionato 2010-2011, il mister De Pasquale è stato esonerato a favore del nuovo responsabile Favonio, che ora risulta alla guida tecnica della squadra giallorossa. La rosa di giocatori, giovani promettenti ed elementi esperti della categoria, pare sia una bella promessa per la stagione calcistica, e numerosi sono ogni domenica i tifosi che inneggiano per la squadra del gallo, e ora pare possano dormire sonni più tranquilli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *