Il porto di Gallipoli

Lungo una costa continua bassa e rocciosa,  intercalata da spiaggette sabbiose,  spicca Gallipoli  con il caratteristico Porto Peschereccio o Antico, situato nei pressi della Fontana Greca a ridosso del torrione fortificato detto Rivellino, maestoso e rinforzato nella parte meridionale proprio di recente.

Veduta del Castello e del porto

Nei 50 metri di lunghezza, i pescatori ormeggiano le paranze,  imbarcazioni che viaggiando in coppia, usano una rete che viene tirata dai lati posti a poppa, per pescare il pesce dei fondali. Diversi tipi di pesca vengono applicati per ogni periodo dell’anno in modo da poter garantire sempre i caratteristici pesce spada, saraghi, orate e pesci di fondo. Le paranze più grandi talvolta  hanno le sembianze di  mostri d’acciaio soprattutto se paragonate alle eleganti barchette di pescatori da ammirare mentre veleggiano pigre nella brezza della sera, a Gallipoli. Intorno al tramonto, quando la luce soffusa illlumina tutto il panorama, il porto inizia ad animarsi con i personaggi della gente del mare: sono appunto le paranze che fanno il loro ingresso in porto.  Il sole va giù spettacolare come sempre dietro le cataste di reti da riparare, e altre imbarcazioni  arrivano in porto e tutto diventa uno scenario molto pittoresco di cui godere. Sul ciglio della banchina, illuminati dai fari delle barche, locali e turisti attendono con pazienza per l’acquisto di qualche cassetta di pesce che a bordo era stata confezionata, pesata e mantenuta in fresco.

Al Porto Antico, ancora oggi la gente di Gallipoli vive dei riti di una popolazione di pescatori e marinai: tutti i giorni si tiene un mercato ittico, rivolto anche a privati e turisti, dove è possibile acquistare oltre al pesce pescato, oggetti decorativi come coralli e conchiglie; inoltre la pesca praticata nel porto stesso può riservare tra le migliori sorprese perché numerose specie di pesci scelgono il porto come loro habitat in quanto trovano una ricca alimentazione. In Agosto in particolare, al Lungomare Galilei, ogni anno si svolge la sagra del pesce spada con stand  gastronomici ove poterlo gustare panato, fritto, arrosto e alla mugnaia.

Il  Porto Mercantile di Gallipoli, famoso fin dall’antichità per il commercio di vino e olio, e ancora oggi molto importante, risulta interamente banchinato e con 150 posti barca. Questo spazio della cittadina ha un’estensione di 80.000 metri quadrati, e si sviluppa lungo una parte della città vecchia, fornendo numerosi servizi quali rifornimento carburante, energia elettrica, riparazione motori e vele, parcheggio.

Il Porto Turistico costeggia il lungomare a ridosso della stazione di Gallipoli.
Le imbarcazioni da diporto a vela e a motore ormeggiano in un incantevole specchio d’acqua adiacente il molo di sottoflutto e durante il periodo estivo Gallipoli diventa un importante scalo turistico per tutto il Salento.
Vi viene organizzato fin dal 1969 il Premio Barocco della Città di Gallipoli, ove nomi più o meno famosi dello spettacolo vengono premiati di anno in anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *