Il porto di Gallipoli

Tra le località costiere che si affacciano sul Mar Ionio in Puglia e che fervono di attività portuale se escludiamo il grande centro industriale e mercantile di Taranto troviamo Gallipoli nel Salento.

Il castello ed il porto a Gallipoli

Sin dall’antichità Gallipoli era il punto di partenza e di arrivo di un cospicuo numero di imbarcazioni da carico, e sulle attività commerciali e di comunicazione Gallipoli ha basato tanto della sua attività economica e del suo sviluppo civile.

Dall’epoca della dominazione di Roma, una volta conquistata Gallipoli e Taranto che le avevano opposto un’orgogliosa e tenace resistenza, Gallipoli sarà la base commerciale per l’esportazione verso il nord dei maggiori prodotti dell’economia pugliese, vino ed olio su tutti. L’attività del porto decadrà con la distruzione della della città durante l’epoca delle invasioni barbariche, e tornerà a conoscere un nuovo fondamentale sviluppo con l’arrivo dei bizantini prima, dei veneziani e degli aragonesi poi che attueranno profondi miglioramenti strutturali facendo diventare il porto di Gallipoli uno dei più importanti della costa.

A Gallipoli ci sono essenzialmente due porti, il Porto Mercantile, dall’ampio sviluppo che si distende accanto alle mura della città vecchia ed il Porto Antico, sito nel tratto di mare compreso tra il bastione del Rivellino sull’isola dove si trova il borgo vecchio e la terraferma, all’altezza della Fontana Greco Romana.

Il Porto Antico è anche chiamato Porto Peschereccio, ed è qui che ferve l’attività instancabile ed antica dei pescatori particolarmente vivace in questo tratto di costa. Ogni mattina sui moli del porto vecchio si riversano i preziosi prodotti pescati in mare, il pesce azzurro, le aragoste, i polipi, ed i pesci dalle carni prelibate che trionfano nelle tavole dei buongustai, orate, spigole, branzini, pesce spada.

A poca distanza dal Porto Antico si trova l’importante mercato del pesce di Gallipoli, che ogni mattina molto presto inizia la sua attività ed in cui è piacevole recarsi per vedere un tratto molto interessante della vita di Gallipoli, i pescatori che mettono all’asta i pezzi migliori, e che aprono davanti a voi ricci e conchiglie per farvene apprezzare la bontà e la freschezza.

Negli ultimi decenni il porto sta sviluppando anche ottima capacità ricettive per quanto riguarda le imbarcazioni da diporto e turistiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *