La cucina di Gallipoli

La cucina di Gallipoli, offre numerosi piatti a base di pesce, infatti in questo paese dalle antichissime tradizioni marinare, lo Ionio spesso arricchisce di pesce, frutti di mare e crostacei la cucina.
Il menù caratteristico della cucina di Gallipoli, è a base di pesce cucinato con ricette molto raffinate, ricche di ingredienti e fantasia, sempre accompagnate da un’ampia scelta di vini: fin dal Medioevo negli eremi di S. Mauro a Gallipoli, esistevano infatti impianti di vinificazione ed i vini prodotti erano fin dall’epoca molto apprezzati.

Lungomare a Gallipoli

A differenza della tipica cuina salentina a base tipicamente di piatti “poveri” nonostante sempre ricchi di colori e sapori, la cucina di Gallipoli si pone con piatti raffinati caratterizzati sempre da una splendida presentazione, soprattutto nei locali più “in” del luogo.
Alcuni ristoranti di Gallipoli hanno una splendida vista sul porto e sul castello, e si sono attrezzati per la produzione biologica e la vendita diretta anche di prodotti tipici della Puglia.
Altri sono situati su piccoli istmi, e dunque quasi completamente circondati dal mare, con banchine per l’attracco di piccole imbarcazioni, se si vuole arrivare direttamente dal mare.
Altri sono dislocati nell’entroterra gallipolino.

Dappertutto quello che si nota è lo stile e l’ attenzione che vengono posti nella preparazione dei piatti gallipolini, il tutto immerso in una raffinata ed elegante ospitalità in un’atmosfera piena di fascino e suggestione.
Si potrà così gustare la “Scapece” (o scabéggio) , un piatto tipico di Gallipoli, presente anche in molte sagre enogastronomiche, molto consumato durante le festività paesane.
Viene preparato sempre con molta cura ed è composto da pesce di piccole dimensioni che viene fritto e accompagnato con pangrattato, aceto, olio e zafferano. Grazie a questo metodo, la gente, in passato poteva conservare il pesce più a lungo, per essere consumato poco alla volta.

“Lu purpu alla pignata” è uno dei piatti tipici della tradizione gallipolina: si tratta di polpo in umido lessato in acqua, cotto in un recipiente di terracotta, chiamato appunto pignata.

Tipico delle zone marinare di Gallipoli e dintorni, è il brodetto di pesce da gustare accompagnato magari da una tipica cucina mediterranea per far fronte ad ogni esigenza della clientela, dai palati più raffinati a quelli più semplici.
Gustare tagliolini alla polpa di granchio in uno degli affascinanti ristoranti di Gallipoli, magari in stile marinaro accogliente e ben curato, sarà una esperienza in grado di accontantare chiunque.

Per comprendere l’importanza e la tipicità della cucina di Gallipoli, basti pensare che ogni anno, nel mese di luglio, viene organizzata una manifestazione enogastronomica a forte richiamo turistico, nel corso di 3-4 giorni, chiamata appunto “Strade golose a Gallipoli”, con cene e degustazioni degli ottimi piatti e prodotti locali.

Vedi anche Zucchine Ripiene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *