Seno della Purità

Tra le tante attrattive che Gallipoli offre ai suoi visitatori sicuramente il litorale costiero è tra le più apprezzate per via delle bellissime spiagge che sia estendono a sud e a nord della cittadina.

Lido Conchiglie e Rivabella, conosciuta per i suoi locali dove si prolunga la giornata in spiaggia fino a tarda sera e nella notte, Lido San Giovanni che nel corso dell’ultimo decennio ha conosciuto un notevole inurbamento, soprattutto di strutture di accoglienza turistiche e la Baia Verde, dalle caratteristiche e fantastiche acque color dello smeraldo e la meravigliosa Punta Suina con il suo incantevole aspetto tropicale.

Spiagge a Gallipoli
Spiagge a Gallipoli

Ma i gallipolini ed i turisti amano anche la piccola e suggestiva Spiaggia della Purità che si trova proprio all’interno della città di Gallipoli ed è la spiaggia storica dell’abitato. Questa piccola spiaggia molto suggestiva è lunga non più di 300 metri e si apre al di sotto delle mura di cinta della città, che rendevano il borgo inespugnabile dagli attacchi dei temibili pirati e dei saraceni provenienti dal mare e prende anche il nome di Seno della Purità. Deve il suo nome all’omonima chiesa che la sovrasta poco distante, la Chiesa della Madonna della Purità, uno dei più interessanti esempi di barocco pugliese, la cui facciata è abbellita da maioliche dipinte, e maioliche decorano anche il pavimento interno con raffigurazioni di fiori e frutta.

Sin dall’ottocento il Seno della Purità è stata la spiaggia per eccellenza degli abitanti di Gallipoli, ed uno dei tratti della città che i gallipolini ricordano con maggior affetto e commozione.

Alla spiaggia si accede da una discesa raggiungibile percorrendo la Riviera Nazario Sauro.

Il panorama è particolarmente suggestivo in questo tratto di spiaggia libera, a ridosso delle antiche mura cittadine dove la sabbia, fine e dorata, si immerge dolcemente nel mare che si stenda davanti fino all’orizzonte.

Il Seno della Purità è un po’ il cuore pulsante anche delle attività velistiche della città ed è proprio qui che il primo nucleo di velisti si ritrovava nel corso degli anni sessanta a costituire quello che poi diventerà il Circolo della Vela di Gallipoli che oggi vanta un numeroso seguito di appassionati associati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *