Affitto a Gallipoli

Tra le tante località amate da turisti e villeggianti che si recano in vacanza nel Salento un posto d’onore spetta a Gallipoli, che in poco più che vent’anni ha conquistato il cuore dei vacanzieri per le bellissime attrattive che offre a chi vi si reca. La costa in questo tratto di mar Ionio è particolarmente bella, costituita per lo più da un basso litorale che in alcuni ponti è roccioso ed in altri invece si distende in lunghe spiagge di sabbia circondate da ombrose pinete e dalla profumatissima macchia mediterranea.

Le località da citare sono tante, alcune molto note e che per fama hanno superato i confini di provincia e regione, come la famosa Baia Verde, in cui le acque, grazie ai raggi del sole ed alla particolare formazione dei fondali si colorano di uno splendido verde smeraldo. Lido San Giovanni, che in questo decennio appena trascorso ha conosciuto un enorme sviluppo ed un’imponente urbanizzazione alle spalle del litorale sabbioso, a pochi passi dal mare, dietro la pineta.

E’ qui che è più facile trovare un appartamento in affitto nel Salento, per trascorrere le meritate vacanze in un posto da sogno. Se in paese si può trascorrere deliziose giornate nella piccola ma incantevole spiaggia del Seno della Purità, fuori dall’abitato, dirigendosi verso nord incontriamo altre località interessanti e piacevoli da visitare ed in cui passare dolci momenti cullati dal rumore del mare, Rivabella e, poco oltre, Lido delle Conchiglie.

Incontaminate spiagge a Gallipoli
Incontaminate spiagge a Gallipoli

Ma Gallipoli non è solo belle spiagge e litorale, provate ad avventurarvi nel bellissimo centro storico e vi farete un idea della moltitudine di ammirabili chiese e palazzi che possiede questo piccolo borgo arroccato su un isolotto di fronte al borgo nuovo della Gallipoli moderna. Dalla maestosa e barocca Cattedrale all’imponente Castello Angioino, da cui si dipartono le mura che circondano l’antico insediamento urbano. E poi Palazzo Balsamo e Palazzo del Seminario, con le loro facciate barocche di alto pregio.

Se poi volete toccare con mano quanto siano accoglienti e calorosi i gallipolini è sufficiente presenziare alle feste ed alle celebrazioni che per tutto l’arco dell’anno si celebrano in città.

Dal capodanno, in cui viene bruciato un enorme pupazzo di cartapesta che raffigura un vecchio, “u pupu”, simboleggiante l’anno appena trascorso, ai carri allegorici che distinguono il carnevale di Gallipoli.

Da non perdere le feste della Settimana Santa, in cui sono diversi i momenti suggestivi in cui risalta la religiosità e la devozione dei gallipolini, dalla visita ai “Sepolcri” dei fedeli incappucciati del Giovedì Santo alla Processione dei Misteri del Venerdì Santo, con i fedeli che, sempre indossando un cappuccio bianco, passano annunciati dal cupo suono della “troccola” e della tromba. Al Sabato è la volta della processione di Maria Desolata e del Cristo Morto, mentre la domenica la “caremma”, un fantoccio raffigurante una vecchia viene incendiato, a sancire la fine del periodo quaresimale e la festa per la resurrezione di Gesù.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.